Pronto soccorso "Ouchless" sollecitato per ridurre il disagio dei bambini

Pronto soccorso "Ouchless" sollecitato per ridurre il disagio dei bambini
Pronto soccorso "Ouchless" sollecitato per ridurre il disagio dei bambini
Anonim

Nonostante i progressi degli ultimi dieci anni che riducono il dolore e l'ansia durante le visite al pronto soccorso, i bambini continuano a ricevere meno farmaci antidolorifici rispetto agli adulti con lesioni simili. E le tecniche semplici per ridurre il dolore e l'ansia durante le procedure minori spesso non vengono utilizzate. La ricerca ha anche dimostrato che il dolore inadeguatamente alleviato nei bambini ha conseguenze acute ea lungo termine.

Storicamente, i medici hanno avuto paura degli effetti avversi dei farmaci potenti e non sono stati addestrati per usare questi farmaci in modo sicuro, ha affermato Robert M.Kennedy, MD, professore associato di pediatria presso la Washington University School of Medicine di St. Louis e medico di emergenza presso il St. Louis Children's Hospital. "Ma stiamo facendo progressi. Sono state fatte più ricerche e ora abbiamo più tecniche psicologiche e farmacologiche che riducono il dolore nei bambini."

Nel numero di dicembre 1999 della rivista Pediatric Clinics of North America, Kennedy ha esaminato molti dei metodi per ridurre il dolore e l'ansia dei bambini durante le procedure di emergenza nel suo articolo "The Ouchless Emergency Department, Getting Closer: Advances in Decreasing Distress Durante le procedure dolorose al pronto soccorso."

…e anche i genitori Lo stress imprevisto non consente ai bambini e ai loro genitori di fare molto uso dei meccanismi di coping. Tuttavia, Kennedy e Janet D. Luhmann, MD, istruttrice in pediatria, hanno scoperto che i preparativi adatti all'età per il dolore e l'ansia nei pronto soccorso potrebbero ridurre drasticamente il disagio nei genitori e nei bambini.I bambini più piccoli hanno bisogno di un linguaggio semplificato e di spiegazioni visive, come dimostrazioni pratiche con le bambole, mentre i bambini più grandi apprezzano informazioni più dettagliate. Kennedy ha affermato che assicurare ai pazienti che saranno avvertiti prima che qualcosa possa ferirli e autorizzarli a controllare il loro dolore usando il rilassamento, la distrazione o l'autoipnosi può anche aiutare a ridurre al minimo l'angoscia.

La ricerca ha anche dimostrato che i bambini vogliono i genitori al loro fianco durante le procedure dolorose, anche se sanno che i genitori potrebbero non essere in grado di aiutare a gestire il dolore. Allevia anche parte dell'ansia dei genitori. "Nel nostro pronto soccorso, crediamo fermamente nell'avere genitori lì", ha detto Kennedy. "Questo è un grande cambiamento, ma pensiamo che sia importante per ridurre il disagio dei bambini."

Un'efficace anestesia locale riduce notevolmente l'ansia e la necessità di una maggiore sedazione, ha detto Kennedy. Negli ultimi dieci anni, molti reparti di emergenza hanno iniziato a utilizzare l'anestesia topica come tertracaina, lidocaina ed epinefrina per le lacerazioni dei bambini.Alcuni bambini ansiosi che ricevono sollievo dal dolore e interventi psicologici al pronto soccorso rifiutano o non sono ancora in grado di collaborare con le procedure. I ricercatori hanno stabilito delle linee guida per la somministrazione di sedazione cosciente o profonda a questi bambini. Queste linee guida si concentrano in parte sugli standard per il personale e il monitoraggio dei pazienti.

Gli standard minimi del personale includono qualcuno addestrato nei protocolli di sedazione e nelle tecniche pediatriche avanzate di supporto vitale. Questa persona controlla le funzioni vitali del paziente, somministra i farmaci e gestisce eventuali complicazioni. Inoltre, Kennedy ha affermato che è essenziale che un'infermiera registrata esperta nel supporto vitale avanzato pediatrico controlli il paziente e registri i dati su un record di sedazione.

Educare i lavoratori del pronto soccorso Nella recensione, ha anche evidenziato gli analgesici attualmente utilizzati sui bambini nei reparti di emergenza. Ricerche recenti hanno dimostrato i modi in cui il protossido di azoto, un gas inodore e insapore, può essere utilizzato per ridurre il dolore e l'ansia nei bambini piccoli."Spesso fa ridere anche i pazienti e puoi vedere il sollievo sui volti dei genitori quando ciò accade", ha detto.

"Il protossido di azoto aiuta molto i bambini nel nostro pronto soccorso."

La revisione include anche metodi suggeriti per procedure come scansioni di tomografia computerizzata, riparazioni di lacerazioni, ricollocazioni articolari e incisioni di ascessi.

Kennedy vuole che i genitori siano consapevoli che tali procedure possono essere eseguite con molto meno dolore e stress, ma il suo obiettivo principale è che il personale del pronto soccorso apprenda queste informazioni. "La mia preferenza è che formiamo gli operatori del pronto soccorso in tutto il paese in modo che queste tecniche diventino comuni", ha detto. "La maggior parte delle persone non ha un altro pronto soccorso nelle vicinanze se il proprio ospedale non utilizza queste tecniche."

Kennedy ha affermato che esiste un forte movimento nazionale per ridurre il dolore e l'ansia dei bambini durante le procedure al pronto soccorso e spera che il suo articolo si aggiunga ai progressi."Molto di ciò che dobbiamo fare è implementare ciò che già sappiamo e aiutare le persone a comprendere l'impatto del dolore sui bambini", ha detto.

Argomento popolare